Occhio Pavese, Notizie Voghera, Sport

Mercoledì, 18 Ottobre 2017
Ultimo agg: 17 Ottobre 2017, 19:41
Facebook Twitter Instagram

OltrepoVoghera: a Borgaro un pareggio a denti stretti

Si fa male D’Aniello e la squadra perde la luce in mezzo al campo. Borgaro di cuore, ma non basta.

VOGHERA (PV) - Serie D, girone A: BORGARO NOBIS 1965 - OLTREPOVOGHERA / 0-0

BORGARO NOBIS 1965 (4-4-2): Galante; Pagliero, Grillo, Gueye, Benassi; Chiazzolino, Del Buono (41’ st D’Orazio), Parisi (47’ st Begolo), Zanella (21’ st Edaili); Menabò (31’ st Consiglio), Sardo (41’ st Pasquero). A disposizione: Doda, Ghiggia, Gai, Soldano. Allenatore: Russo.
OLTREOVOGHERA (3-5-2): Cizza; Allodi, Di Placido, Bettoni; Coccu (31’ st Colombini), Monopoli, D’Aniello (35’ pt Bertelli), Chimenti, Aramini (18’ st Tresca); Bondi (41’ st Di Palma), Pozzi (13’ st Romano). A disposizione: Baldaro, Brega, Guasconi, Maione. Allenatore: Balestra.

ARBITRO: Cutrufo di Catania. Assistenti: Chilleni di Barcellona P.G. e Lo Presti di Messina.

NOTE: Giornata variabile ma ancora temperata. Ammoniti: Benassi, Del Buono (BO); Coccu, Allodi, Bertelli, (OV). Espulsi: nessuno. Angoli: 7-4 per il Borgaro. Recupero: pt 2', st 46'. Spettatori: 200 circa con rappresentanza rossonera.

BORGARO TORINESE (TO) _ Un brodino salutare. Il punto di Borgaro Torinese è un toccasana per lo stomaco dolorante dell’OltrepoVoghera. Partono bene e meglio dei padroni di casa, i rossoneri, ma complice anche la perdita per infortunio di D’Aniello (stiramento al polpaccio, in attesa dell’esito dell’ecografia), si smarriscono in fretta e soffrono il ritorno in partita dei piemontesi che sfiorano il gol e mettono pressione in un po’ tutto l’arco della gara. L’OltrepoVoghera avrebbe potuto sfruttare meglio le occasioni e le opportunità sotto posta create nei primi 25’-30’. Solo in quel frangente di gara si è avuto l’impressione che i rossoneri potessero sfondare.

Poi è stata come sempre la difesa (il reparto migliore ma anche il più forte dell’undici) ha reggere sempre l’urto dei tentativi del Borgaro, molti dettati dal cuore e dall’entusiasmo, più che dalla logica e dalla tecnica. Campo non facile (per dimensioni e terreno di gioco), quello dei gialloblù, dove tanti faranno fatica a strappare punti. Borgaro che resta imbattuto tra le mura amiche ma che non riesce ancora a vincere. OltrepoVoghera che alla fine si tiene stretto il punticino che incrementa la sempre buona classifica, in attesa di un mese difficile, dove ci saranno cinque gare da cardiopalma.

In ordine Varese (n casa), quindi Inveruno (probabile in anticipo di sabato) e Bra in trasferta (turno infrasettimanale), poi Gozzano (al Parisi) e Folgore Caratese (fuori). Insomma, sulla carta avversari tutti molti temibili. Ci vorrà un OltrepoVoghera diverso rispetto a quello ammirato a Borgaro. Da valutare saranno le condizioni di D’Aniello, una perdita in questo momento della stagione, decisamente importante. 


Il neo promosso Borgaro Nobis 1965 è alla ricerca della prima vittoria in campionato, avendo ottenuto 3 pareggi (Varese e Casale in casa, Inveruno in trasferta) e 2 sconfitte con Chieri e Gozzano. Segna più gol in casa (2) e ne subisce di più in trasferta (4). L’OltrepoVoghera è imbattuto e in trasferta ha pareggiato a Borgosesia (0-0) e vinto a Castellazzo Bormida (2-3). E’ al terzo posto in classifica con 13 punti dopo 5 gare. 
Mister Balestra, che può contare su tutti gli effettivi, ripropone lo stesso undici che domenica ha battuto il Casale (2-0), confermando in attacco la giovane coppia, Bondi-Pozzi. Il modulo è il 3-5-2.
Si parte al Walter Righi di Borgaro Torinese. Calcio d’avvio battuto dai padroni di casa. Al 5’ scalda il destro da fuori area Pozzi, para a terra Galante.

Al 11’ ancora Pozzi protagonista. Lanciato da Monopoli, l’attaccante entra in area a destra e cerca la porta ma purtroppo il suo destro è strozzato sul fondo. Il Borgaro si è fatto vedere due volte in avanti, guadagnando già due tiri dalla bandierina. Parte però meglio l’OltrepoVoghera che ha un buon approccio sul match. Al 14’ scappa in contropiede D’Aniello, apertura a destra per Coccu che crossa dentro l’area, Bondi in corsa con il destro alza di poco sopra la traversa. Al 16’ Bettoni imbecca D’Aniello che fa il campo a sinistra e poi fa partire un sinistro a giro che impegna Galante in tuffo in calcio d’angolo.

Al 19’ doppio tentativo dentro l’area dell’OltrepoVoghera da parte del Borgaro, che assedia la porta. Si salva anche se a fatica la difesa rossonera. Il Borgaro gioca molto sull’entusiasmo e sulla corsa, alzando il pressing. Al 25’ Parisi ci prova direttamente su punizione, Cizza alza con il palmo di mano sopra la traversa. Al 35’ costretto al primo cambio l’OltrepoVoghera. Problema muscolare per D’Aniello (stiramento al polpaccio sinistro), al suo posto entra il giovane Bertelli (classe 2000).

Perde palla Aramini (37’), poi con Chimenti non si intende, tra i due ne approfitta Chiazzolino che arriva sul fondo e crossa, in area piccola Sardo di testa fallisce il tapin vincente di testa colpendo sul fondo a due passi da Cizza (è l’occasione più nitida costruita dal Borgaro). Rischia il ko l’OltrepoVoghera. Si lotta intensamente su ogni pallone. Il Borgaro, dopo aver subìto per la prima mezz’ora, si è ripreso, e alzando ritmo e baricentro, attacca con molti più uomini mettendo spesso in difficoltà i rossoneri che hanno perso per infortunio a centrocampo, D’Aniello. Concessi 2’ di recupero. Il Borgaro spinge e l’OltrepoVoghera è costretto a difendersi a denti stretti prima di pensare di ripartire come invece aveva fatto benissimo in avvio di gara.
Ripresa. Si riparte. Stessi 11. Il Borgaro attacca sempre di più, ma l’OltrepoVoghera è più alto e cerca di ripartire meglio. Bondi e Pozzi davanti sono però poco riforniti di palloni giocabili. Al 13’ dentro Romano (anche se non al meglio per via di una costola incrinata), per il giovane Pozzi. Al 25’ l’OltrepoVoghera sfiora il vantaggio. Coccu prova un tiro-cross dalla destra, la palla si impenna e coglie il palo alla destra di Galante proteso in tuffo. Poi l’estremo difensore rimane a terra infortunato per la botta presa contro il palo. Si rialza, dopo essere stato soccorso.

Al 29’ gran parata di Cizza che sventa in tuffo una bordata di Benassi, poi sulla ribattuta ci prova Chiazzolino ma mette sul fondo. Rischia in questa circostanza l’OltrepoVoghera. Al 33’ palla dentro l’area a destra per Sardo che sparacchia alto sopra la traversa. Il Borgaro però non molla la presa mentre l’OltrepoVoghera fatica ad uscire palla al piede. Al 49’ Romano in area anticipato dall’uscita di Galante (protetta da Gueye). Poi l’estremo difensore rimane a terra dolorante. Il recupero è terminato, ma ce ne sarà ancora. Si continua a giocare per altri 2’. Si finisce con oltre 6’ di recupero, con l’OltrepoVoghera che incamera un prezioso punto tirando anche un bel sospiro di sollievo.

Galleria foto

Tags

Scopri ora le nostre offerte

Altri articoli nella stessa categoria