Occhio Pavese, Sport, Serie D, Calcio

Venerdì, 15 Dicembre 2017
Ultimo agg: 15 Dicembre 2017, 16:35
Facebook Twitter Instagram

La Varesina gioca e segna. OltrepoVoghera accorcia nel secondo tempo, ma non basta

D'Aniello si fa espellere. Nella ripresa si sfiora il 2-2 con l'arbitro che nega un calcio di rigore.

Serie D, girone A: OLTREPOVOGHERAVARESINA / 1-2 (primo tempo, 0-1)

OLTREPOVOGHERA (4-4-2): Cizza; Allodi, Di Placido, Bettoni, Aramini; Coccu, Monopoli (16’ st Bertelli), D’Aniello, Maione; Romano, Bondi (38’ pt Chimenti). A disposizione: Baldaro, Brega, Tresca, Belluzzo, Guasconi, Duma, Pozzi. Allenatore: Balestra.
VARESINA (4-3-3): Del Ventisette; Martedì, Milianti, Albizzati, Tino; Martinoia (33’ st Ghidini), Giglio, Osuji (44’ st Mira); Broggi (18’ st Geraci), Shiba (38’ st Menga), Giovio (28’ st Chiarabini). A disposizione: Vaccarecci, De Fazio, Jozic, Morello. Allenatore: Marzio.

ARBITRO: Conti di Seregno. Assistenti: Messaggi di Crema e Spagnolo di Reggio Emilia.

MARCATORI: 31’ pt Osuji (VA), 20’ st Shiba (VA), 30’ st Coccu (OV).

NOTE: Giornata nuvolosa e fresca. Ammoniti: Monopoli, Chimenti (OV). Espulso: 33’ pt D’Aniello (OV) per intervento scorretto ai danni di un avversario. Angoli: 5-2 per l’OltrepoVoghera. Recupero: pt 2', st 5'. Spettatori: 600 circa con rappresentanza ospite.

****************************************

VOGHERA (PV) - La Varesina gioca la prima mezz’ora alla grande e comunque nel primo tempo indirizza sui giusti binari la propria gara. Va in vantaggio e in superiorità numerica. Si spiana la strada del successo. L’OltrepoVoghera parta male, al rallentatore, soffre il pressing e il possesso palla degli avversari. Va sotto di un gol e perde D’Aniello per un’entrata scomposta (ma non assolutamente cattiva) ai danni di Martedì. In 10 contro 11 e sotto di una rete, fatica sino al 45’ (e oltre). Nella ripresa, invece, inizia tutta un’altra gara. Soprattutto per l’OltrepoVoghera che libera la testa da tutti gli assilli e da ogni problemi e gioca finalmente libero da ansie e patemi. Mister Balestra muta qualcosa in campo e nell’assetto (avanza Aramini e tiene più dentro il campo Coccu). In particolare la mossa di “alzare” Aramini a sinistra, manda parecchio in difficoltà la retroguardia degli ospiti.

E guarda caso proprio dall’ennesimo affondo di Aramini, nasce la rete dell’1-2 che riporta dentro al match l’OltrepoVoghera che ingenuamente, poco prima, aveva invece “regalato” alla Varesina il 2-0. Bravo nel primo tempo (prestazione), quanto sfortunato in quel frangente, capitan Di Placido rinvìa troppo corto e debole di testa sui piedi di Shiba che in piena area, all’altezza del calcio di rigore, stoppa di sinistro e sempre con il sinistro a giro, calcia quasi liberamente in porta, quasi fosse una specie di calcio di rigore. Calcio di rigore (cross di Romano) che l’OltrepoVoghera invece ha reclamato sull’1-2 per un fallo di mano (magari non evidentissimo) da parte di Martedì che con l’aiuto della mano attutiva il cross dell’attaccante rossonero, forse non staccando tanto il braccio dal corpo, ma in maniera evidente respingendo la sfera con la mano. Episodi che se ne vedono a valanga sui campi di calcio e non sempre vengono valutati calci di rigore dai direttori di gara.

Sull’1-2 poi Romano di testa (cross di Bertelli dalla destra) ha colpito in pieno la traversa, con mezza porta vuota. Insomma nel secondo tempo, per l’ottimo approccio e l’insistenza con cui ha giocato, l’OltrepoVoghera meritava di ottenere molto di più, seppur sempre obbligato a rincorrere con l’uomo in meno anche se tutta quella inferiorità, per come si è espressa la squadra, non la si è proprio notato, tanto poi che la varesina è andata in affanno e ha dovuto stringere parecchio i denti per portare a casa tre punti che aveva meritato nel corso della prima parte. Le cifre dicono che la Varesina, con l’avvento di Marzio in panchina, ha vinto un’altra gara in trasferta, mentre l’OltrepoVoghera nelle ultime sei gare (anche se la gara di Como è stata rinviata e va rigiocata), ha colto un solo punto, pareggiando in casa con l’Olginatese, dopo una striscia negativa di ben quattro ko consecutivi. Ci vorrebbe proprio una vittoria, per i rossoneri, bisognosi come non mai di sbloccarsi a livello psicologico.

Mister Balestra rinuncia agli infortunati Colombini e Di Palma. L’infortunato Coccu ha ormai del tutto recuperato e torna titolare a distanza di un mese. Per il rispetto della regola degli Under, in panchina ci va Chimenti.

L’OltrepoVoghera ha punto in più in classifica della Varesina (18-17), ma deve recuperare la gara in trasferta con il Como (mercoledì 22 novembre, ore 14:30). La Varesina, degli ex Bettoni e Allodi, ha cambia allenatore (via Spilli, mister della scalata sino alla serie D) e promosso dalla Juniores, Alessandro Marzio. Cambio di allenatore ma anche cambio di passo. Dalla quinta giornata (4 punti in cinque gare) in poi, la formazione di Venegono Superiore, ha collezionato 13 punti in 8 gare (di cui 7 nelle ultime 3 trasferte) ed è reduce dal ko casalingo contro il Gozzano (1-3). L’OltrepoVoghera non vince al Parisi ma anche in campionato, dalla 7^ giornata (8 ottobre), 2-1 al Varese. E’ reduce dallo 0-0 casalingo con l’Olginatese che ha interrotto una striscia di 4 ko consecutivi. A Como, domenica scorsa, prima della decisione di sospendere e rinviare il match per campo impraticabile, era avanti 1-0 (rigore trasformato da Romano nel primo tempo).

Si parte. OltrepoVoghera con il 4-4-2 e non più il solito 3-5-2. Varesina che adotta il 4-3-3, senza più poter contare sul suo ex capitano, Massimiliano Di Caro, 30 anni (figlio del presidente Aquilino Di Caro), costretto a ritirarsi dall’attività causa un persistente problema agli occhi. OltrepoVoghera in maglia bianca, con calzoncini e calzettoni neri. Varesina in completa tenuta gialla.

Al 2’ l’OltrepoVoghera guadagna il primo calcio d’angolo battuto da Maione, testa di Di Placido, poi tentativo a vuoto di Romano, la difesa della Varesina rilancia in avanti.

Al 8’ Varesina vicino al vantaggio. Punizione battuta da Giovio dalla destra, in area tra Di Placido e Bettoni, di testa colpisce Milianti, Cizza si supera con la respinta, poi arriva al tiro Shiba, ancora Cizza che respinge, quindi palla in area, altro tentativo, Cizza in volo respinge ancora fuori dai pali ma questa volta subisce fallo.
Al 9’ replica Bondi che con il destro calcia in corsa che calcia da fuori area, palla deviata sul fondo e quindi in calcio d’angolo.
Gioca con più ritmo la Varesina. L’OltrepoVoghera fa buona circolazione di palla, ma fatica a penetrare in area avversaria, sempre ben presidiata. Al 22’ punizione ancora di Giovio, questa volta direttamente in porta, Cizza in due tempi fa sua la sfera. Al 25’ si libera Shiba che entra in area e scarica il sinistro in corsa, palla che lambisce il palo alla sinistra di Cizza ed esce sul fondo. Al 27’ tentativo di Coccu che finta un dribbling, un rientro e poi decide di calciare con il sinistro a giro, palla che il portiere della varesina va a catturare in presa alta. Al 28’ contrasto aereo tra Shiba e D’Aniello, con il centrocampista dell’OltrepoVoghera che rimane steso a terra. Forse c’è stato un “colpo proibito” da parte dell’attaccante in maglia gialla, data anche la dinamica dell’intervento. Al 30’ bell’intervento (pulito) di Allodi in piena area su Shiba che cercava di girarsi per il tiro. 

Ma al 31’ la Varesina va in vantaggio. Si allarga Shiba a destra e crossa dentro l’area dove Osuji anticipa Allodi e di testa infila Cizza alla sua destra. Un gran bel gol e un’ottima giocata dell’esperto giocatore di colore.
Al 33’ l’OltrepoVoghera rimane in 10 uomini. D’Aniello salta insieme a Martedì e lo colpisce alzando troppo la gamba e il piede con un intervento scomposto che non appare però né violento e né cattivo. L’arbitro invece non ha dubbi ad estrarre il cartellino rosso diretto spedendo il centrocampista anzitempo negli spogliatoi. Rossoneri in 10 contro 11 e sotto di un gol. Al 40’ prova con il sinistro Maione, palla alta di poco sopra la traversa. Concessi 2’ di recupero. Finisce con l’OltrepoVoghera sotto di un gol e con l’uomo in meno (espulso D’Aniello). 

Si riparte. Nessun cambio, anche se nell’OltrepoVoghera, dopo il rosso a D’Aniello, mister Balestra aveva tolto la punta Bondi (avanzando Coccu) e immettendo a centrocampo Chimenti, escluso inizialmente dall’undici titolare. A bordo campo si scalda Bertelli. Al 2’ Coccu accenna un dribbling poi va al tiro con il sinistro, conclusione debole che Del Ventisette para a terra. 
Raddoppia la Varesina al 20’. Da destra va al cross Martinoia, in area salta Di Placido a liberare di testa, ma lo fa in maniera corta, palla che va sul piede di Shiba che carica il sinistro basso a giro che si infila imparabile alla destra di Cizza. Poi l’OltrepoVoghera sfiora subito il 2-1 (22’). Sciabolata di Chimenti con il sinistro da fuori area, vola Del Ventisette a dire di no, mandando la palla in calcio d’angolo. Esce un pallido sole al Parisi, ma per l’OltrepoVoghera sembra notta fonda. Ma i rossoneri hanno un sussulto e trovano la rete che accorcia le distanze. Al 30’ ennesimo spunto a sinistra di Aramini che entra in area, vince un rimpallo, poi crossa rasoterra sul primo palo, dove con gran tempismo arriva Coccu a mettere in rete. Il gol dà coraggio ai rossoneri. Al 32’ Romano ha sulla testa (cross di Bertelli da destra) la sfera per impattare il 2-2, la sfera invece supera Del Ventisette, ma sbatte contro la traversa.

Al 33’ episodio dubbio in area di rigore della Varesina. Cross di Romano, Martedì allarga il braccio, l’OltrepoVoghera reclama la concessione del calcio di rigore, l’arbitro fa cenno di proseguire tra le vivaci proteste del pubblico del Parisi. Episodio da Var. Al 40’ Giglio da fuori con il sinistro, Cizza vola e tocca con le dita in calcio d’angolo. Concessi 5’ di recupero con l’OltrepoVoghera che ci prova sino in fondo. Ci provano in tre a calciare in porta, Romano, Coccu, Maione, ma la palla non filtra. Attacca da tutte le angolazioni l’OltrepoVoghera, ma i pochi minuti che restano trascorrono inesorabili. Non c’è più tempo per rimediare. Peccato, perché la squadra vista nella ripresa, avrebbe meritato molto di più.

Clicca qui per i risultati delle altre squadre. 

Galleria foto

Tags

Scopri ora le nostre offerte

Altri articoli nella stessa categoria