Occhio Pavese, Notizie Pavia

Venerdì, 14 Dicembre 2018
Ultimo agg: 04 Novembre 2018, 23:46
Facebook Twitter Instagram

Violenza alla compagna e resistenza a pubblico ufficiale: arrestato 51enne 

L'uomo ha tentato di colpire anche gli agenti, minacciandoli di morte.

PAVIA (PV) 03/01/2018 - Nella serata di lunedì 1 gennaio il personale del locale UPGSP è intervenuto in un appartamento dove era stata segnalata una lite.
Agli agenti intervenuti la richiedente lamentava atteggiamento aggressivo che il proprio figlio, B.F. di anni 54, teneva nei suoi confronti e in quelli della sua compagna, G.D. di anni 51.
L'uomo in passato si era già reso responsabile di analoghi episodi di violenza della compagna; quest'ultima è stata trovata in casa e presentava evidenti lividi al volto, al collo e agli arti inferiori. L'aggressore, resosi conto che era stato richiesto l'intervento del 118, ha invitato con modi bruschi la donna a lasciare l'appartamento, e mentre minacciava i poliziotti che cercavano di calmarlo ha colpito con un calcio ai glutei la donna.
A seguito di ciò, gli agenti hanno immobilizzato l'uomo che, anche di fronte all'equipaggio di una seconda Volante intervenuta, ha continuato ad atteggiarsi in modo aggressivo, cercando di colpire gli operanti con calci, ingiuriandoli e minacciandoli di morte.
Invitato a seguire gli agenti in Questura, ha continuato a dare in escandescenze, sbattendo la testa contro una parete, tanto da procurarsi escoriazioni al volto e lacerazioni alla bocca, e al momento in cui gli agenti sono intervenuti per evitare che potesse commettere ulteriori atti autolesionistici, l'uomo ha sputato al volto di uno degli operanti e gli si è opposto fisicamente, procurando ad un agente contusioni ad una mano e colpendo un altro con un calcio ad una gamba, sempre continuando ad oltraggiare gli agenti che cercavano di contenerlo.
B.F., che è risultato già essere sottoposto alla misura cautelare del divieto di avvicinamento alla compagna disposta dal Tribunale di Pavia, è stato tratto in arresto. Il giorno successivo, martedì 2 gennaio, si è svolta l'udienza direttissima, rinviata in data 23 gennaio. Nelle more, è stato convalidato l'arresto e disposta la custodia cautelare in carcere.

Galleria foto

Tags

Scopri ora le nostre offerte

Altri articoli nella stessa categoria