Occhio Pavese, Eventi, Sale

Martedì, 17 Ottobre 2017
Ultimo agg: 16 Ottobre 2017, 16:15
Facebook Twitter Instagram

Sale: grande successo per la storia di Costantinopoli. Prossimo incontro sul tema "mal di schiena: cure e prevenzione"

I numerosi presenti hanno ascoltato con attenzione e hanno ‚Äúprenotato‚ÄĚ il prof. Pellizzari, applaudito a lungo, per il prossimo anno accademico de ‚ÄúRa Cars√®ra‚ÄĚ.

SALE (AL) - Sabato 11 marzo alle ore 16,00 il prof. Andrea Pellizzari (foto sopra) dell’università di Torino ha affascinato il pubblico dell’AIC (foto sotto) con l’interessante racconto della storia di Costantinopoli e delle grandi similitudini con Roma.
 
 
L'atto ufficiale di fondazione della nuova capitale si tenne l'11 maggio 330 d.C, mentre Roma era stata fondata il 21 aprile: due date equidistanti dal 1¬į maggio. I confini fra storia e leggenda si fanno sfumati, quando la tradizione vuole che sia stato lo stesso Costantino a tracciare con la propria lancia il perimetro sacro della mura, dove prima sorgeva Bisanzio. Nella nuova capitale dell‚ÄôImpero Romano venne forse trasportato anche il Palladio, la statua protettrice prima di Troia e poi di Roma, che venne seppellita al centro del foro della nuova citt√†, sotto la Colonna di Costantino. Come Roma, Costantinopoli fu costruita su sette colli e venne divisa in quattordici regiones. Come a Roma, venne posto un cippo per indicare il centro dell'Impero e venne eretto, all'estremit√† della penisola accanto al grande circo e al foro dell'Augustaion, ricalcando il modello romano del Foro-Palatino-Circo Massimo, l‚Äôimponente complesso dei Palazzi Imperiali. Invece, un nuovo elemento venne introdotto dalla presenza di una chiesa, la basilica di Santa Sofia, splendida chiesa dalle cui finestre entrano sciabolate di luce.
In omaggio alla leggenda riguardante la fondazione della vecchia Bisanzio, vennero traslati dal santuario di Delfi la bronzea colonna serpentiforme, dedicata a Pitone e ad Apollo, che venne posta nella spina del grande ippodromo, assieme al tripode celebrativo della vittoria greca nella battaglia di Platea.
I numerosi presenti hanno ascoltato con attenzione e hanno ‚Äúprenotato‚ÄĚ il prof. Pellizzari, applaudito a lungo, per il prossimo anno accademico de ‚ÄúRa Cars√®ra‚ÄĚ.
Prossimo incontro con Paolo Balduzzi, dottore in Fisioterapia, che tratter√† il tema: ‚ÄúMal di schiena: come prevenirlo e curarlo‚ÄĚ, venerd√¨ prossimo 17 marzo alle ore 21,00, in sala riunioni.
C.s.

Galleria foto

Tags

Scopri ora le nostre offerte

Altri articoli nella stessa categoria