occhio pavese, notizie, animali

Martedì, 16 Ottobre 2018
Ultimo agg: 10 Settembre 2018, 15:27
Facebook Twitter Instagram

Il gatto persiano Chinchillà: storia, caratte e curiosità

Storia, caratteristiche fisiche, carattere e curiosità del persiano Chinchillà.

Il gatto Chinchillà rappresenta una pregiata varietà di gatto persiano a pelo lungo, molto bello ed elegante. In questo articolo vogliamo dare qualche indicazione in più su questo magnifico esemplare, esponendo qualche dato sulla sua storia, sulle sue caratteristiche fisiche, sul carattere e aggiungendo anche qualche curiosità.

Storia

Il gatto persiano Chinchillà ha origini Britanniche, e il primo esemplare risale agli anni '80 del XIX secolo, quando vennero unite le razze del persiano Smoke a quella del persiano Tabby. Dal loro incontro nacque un esemplare di femmina che venne fatta accoppiare con un esemplare di persiano Smoke: dalla loro unione nacque infine un esemplare maschio molto bello e particolare, definito Silver Lambkin. Questo esemplare fu considerato il primo esemplare di persiano Chinchillà. Il nome gli venne assegnato prendendo spunto dal coniglio Chinchillà, somigliante al gatto nella colorazione del pelo.
Inizialmente i primi esemplari della razza avevano un colorito scuro: molti furono i tentativi fatti per cercare di schiarirne il pelo, ma questo portò, nel '900, ad un indebolimento della razza.
Nonostante questo, questa razza ebbe con il passare del tempo un prestigio sempre maggiore.

Caratteristiche fisiche

La corporatura del persiano Chinchillà è piuttosto corta, tozza e robusta. Stiamo parlando di un esemplare di media grandezza, con un peso medio che può variare dai 4,5 ai 5,5 kg. Il pelo è formato da un mantello bianco molto setoso, con una particolarità: sulla testa, zampe, dorso e coda è presente un tipping nero (ovvero, la punta di ogni singolo pelo è nera), mentre mento, petto, ventre e i ciuffetti attorno alle orecchie sono completamente bianchi.
Questo esemplare ha gli occhi rotondi e verdi, contornati di nero. Il naso è solitamente marroncino, con i bordi neri, blu o marrone scuro, mentre le orecchie sono piccole e dalla forma arrotondata.
Per quanto riguarda il muso, ne esistono di due tipologie: la prima è la flat-face, che corrisponde a un muso più schiacciato con gli occhi, il naso e la bocca molto vicini tra di loro, mentre l'altra è definita doll-face e presenta una forma più affusolata, con forme più distese e lineamenti più proporzionati, in particolar modo tra occhi, naso e bocca.
Questo esemplare possiede inoltre una coda abbastanza corta, con un lungo mantello molto folto: anche le zampe sono corte e i piedi rotondi, con ciuffi di pelo tra le dita.

Carattere

Il carattere del persiano Chinchillà lo si può riassumere in cinque parole: affettuoso, socievole, tranquillo, fedele e discreto. Ama molto essere viziato e coccolato, per questo tende ad affezionarsi a tutti i singoli componenti della famiglia. E' però molto pigro e predilige l'ambiente domestico piuttosto che il giardino o l'ambiente esterno.
Mostra indifferenza solo nei confronti di altre persone al di fuori del nucleo famigliare o in presenza di altri animali. Si adatta in maniera piuttosto flessibile ad ogni circostanza o luogo.

Curiosità

Tre sono le curiosità che vi forniremo su questo magnifico esemplare, e sono le seguenti:

Il primo esemplare di gatto persiano Chinchillà, Silver Lambkin, è stato imbalsamato e conservato appositamente nel South Kensington Museum di Londra.

Il mantello di questo esemplare deve essere spazzolato tutti i giorni con un pettine a maglie larghe e lavato accuratamente con uno shampoo specifico una volta al mese. Tutte operazioni che vanno intensificate durante la muta del pelo.

La vita media di un gatto persiano Chinchillà è di 15 anni.

 

Photo Credit: https://portalofcats.wordpress.com

http://www.deabyday.tv

Galleria foto

Scopri ora le nostre offerte

Altri articoli nella stessa categoria